help writing a college admission essay luglio 28, 2016 admin

Il Tennis

blank Il tennis è uno sport che ha sempre avuto un buon numero di cultori nella nostra zona ed era praticato nell’ambito del Circolo dei Canottieri. Al costituirsi il Club Nautico, anche il tennis, come il canottaggio, la motonautica, il nuoto e la pallanuoto, venne assunto fra le discipline che si sarebbero praticate nella nuova lstituzione. Molti giovani e giovanissimi, oltre gli adulti che già si dedicavano a questo sport, accorsero ad ingrossare la Sezione Tennis, con gran compiacimento dei dirigenti che vedevano come si realizzasse anche in questo settore il proposito del sodalizio: educare le nuove generazioni nel fisico e nello spirito alla scuola dello sport.  Scrivendo di un Club Nautico, non ci sembra ozioso ricordare che la vela ha avuto stretti e diretti rapporti con il tennis. Alain Gerbault, che per primo realizzò il giro del mondo in solitario sul cinturone degli Alisei, era un forte giocatore di tennis e durante le tappe del suo lungo e periglioso viaggio non perdette occasione, quando trovava un campo, di misurarsi con i campioni locali. Il nome di Alain Gerbault ebbe, infatti, risonanza, oltre che come quello di un gran velista — nonostante il parere contrario di Jean Merrien — anche come tennista in Francia e nel mondo.

go site
Catturaprova2_images_thumb_medium250_0 - 3
http://asyafatmabagci.com/?p=professional-writing-minor-virginia-tech Tennisti di ieri e di oggi. Foto sopra Rodolfo Lena vecchia gloria del Club. Foto sotto: giovani che si preparano per rinverdire gli allori conquistati dai padri 

http://freemanwindowcleaning.com/category/journal-of-education/feed/ Dobbiamo ricordare, inoltre, che Guglielmo Vilas, si e iniziato nella pratica del tennis sui campi del Club Nautico di Mar del Plata del quale suo padre era presidente. Optimist e racchetta hanno trovato nel giovane Vilas una sintesi perfetta. Altri ed altri nomi ancora potremmo citare se ci fossimo prefissi di fare una storia della Vela coniugata con il tennis e non una rievocazione del 30° Anniversario della Fondazione del Club Nautico Marina di Carrara.  Chiusa la disgressione, diremo che la Sezione Tennis, alla pari delle consorelle, ebbe un rapido e considerevole sviluppo, nonostante le alternative del terreno demaniale che occupa. Ora un ufficio pubblico, ora un altro sembrava dovessero dare lo sfratto ai campi di tennis della sezione. Ma i dirigenti, consci che alla tempesta deve seguire il buon tempo, aspettarono con vero spirito marinaro che il cielo schiarisse. E la loro attesa paziente fu premiata. Nessuno tocco i campi.  Le installazioni della Sezione Tennis furono migliorate e modernizzate, i campi furono coperti ed un confortevole bar-ristorante offre oggi ai soci il pretesto di un refrigerio o di una cenetta per la continuazione delle loro polemiche sportive. Verso questo ambiente, efficiente dal punto di vista tecnico-sportivo ed accogliente per il calore umano che da esso emana, accorrono sempre più numerosi ragazzi e giovani d’ogni estrazione sociale.

click here

http://collinedesionvaudemont.fr/what-is-a-thesis-for-a-masters-degree/ DSC_0069 - 1

http://www.mikasafarmington.com/format-for-writing-research-paper/
source I giovani partecopanti ai corsi del 1958. Anche nel tennis, come nelle altre discipline, il Club ha fatto leva sui giovani intendendo lo sport come mezzo di educazione fisica e morale. 
DSC_0070 - 2
http://vilamilla.com/research-paper-topics-that-are-argumentative/ Annalisa Dell’Orso: vince all’età di 9 anni il suo primo Torneo under 12; l’anno successivo si aggiudica il Trofeo Amoco, il Torneo di Sanremo ed il Torneo di Genova, tutto questo a 10 anni. Agli 11 anni, per la prima volta nella storia del tennis Italiano, è prima nella Coppa Lambertenghi. Annalisa è la più giovane vincitrice di tutte le manifestazioni precedentemente elencate.

http://emlaee.com/?q=do-your-homework-in-german