Altura: assegnati i trofei dell’Italiano Assoluto d’Altura 2023 ospitato al Club Nautico

Una conclusione da incorniciare per il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2023 a Marina di Carrara. Il day 4 finale ha regalato una giornata di vela sontuosa. Due belle prove su percorso a bastone davanti al promontorio di Punta Bianca: la prima con vento da Ovest sui 9-10 nodi, nella seconda il vento sempre da Ovest è rinforzato progressivamente fino a raggiungere 15-17 nodi con moto ondoso conseguente, che ha reso la regata bellissima e di grande soddisfazione.

A terra davanti agli Equipaggi e dopo il saluto delle Autorità, sono stati assegnati i premi del Campionato Italiano Assoluto d’Altura 2023.

da sinistra sul palco: Francesco Ettorre Presidente FIV, Fabrizio Gagliardi Presidente UVAI, Carlandrea Simonelli Presidente Club Nautico Marina di Carrara, Serena Arrighi Sindaca di Carrara e Eugenio Giani Presidente Regione Toscana

Il trofeo Armatore-Timoniere è andato a Massimo Piparo (Guardamago II) e a Claudio Terrieri (Blue Sky).

Massimo Piparo
Claudio Terrieri

Il Trofeo dei Tre Mari, assegnato alle imbarcazioni meglio classificate dei due Gruppi tra quelle qualificate attraverso le regate di selezione, è andato a Scugnizza di Vincenzo De Blasio e a Faster III di Marcello Focosi.

Scugnizza
Faster III

Nel Gruppo 2 Classi C-D Crociera/Regata la vittoria è andata a Melagodo, Beneteau First 34.7 di Luca De Luca (CDV Erix), il secondo posto a M.Art, Vroljik 37 di Edoardo Lepre (CV Fiumicino), e sul terzo gradino del podio Parallelo 38, Dufour 34 di Enzo Ricordo (YC Capo d’Orlando).

da sinistra: m.Art, Melagodo e Parallelo38

Nel Gruppo 2 Classi C-D Regata trionfa Guardamago II, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo (CN Riva di Traiano). Secondo posto per Scugnizza, Italia Yachts 11.98 di Vincenzo De Blasio (CC Napoli). Terza piazza infine per Trottolina Bellikosa, X35 di Saverio Trotta (YC Marina del Gargano)

da sinistra: Scugnizza, Guardamago e Trottolina Bellikosa

Nel Gruppo 1 Classi A-B Crociera/Regata, la vittoria è andata a Faster III, Grand Soleil 43 di Marcello Focosi (YC Punta Ala), che è riuscito ad avere la meglio su Ulika, Swan 45 di Stefano Masi (RCC Tevere Remo), e sul terzo, Milù III, Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci (CV Fiumicino).

da sinistra: Faster III, Ulika e Milù III

Infine nel Gruppo 1 Classi A-B Regata, il podio forse più combattuto: al primo posto Blue Sky, Swan 45 di Claudio Terrieri (YC Monfalcone), che aveva a bordo l’ex olimpico Tornado Lorenzo Bodini. Al secondo posto Fantaghirò, Swan 42 di Carlandrea Simonelli, Presidente del Club Nautico Marina di Carrara, che ha scelto di non essere a bordo per coordinare a terra l’organizzazione del campionato, e che aveva un equipaggio di bei nomi come Flavio Favini, Paolo Bottari, Flavio Grassi e altri. Al terzo posto di questo podio c’è Mela, Swan 42 di Andrea Rossi (CNMC).

da sinistra: Fantaghirò, Blue Sky e Mel@

Il gran finale è stata la proclamazione dei Campioni Italiani 2023 di Vela d’Altura Edison Next, chiamati sul palco per la foto finale mentre si diffondevano le note di “We are the Champions!”. Eccoli.

Campione italiano Classi ORC C-D Crociera/Regata: Melagodo, Beneteau First 34.7 di Luca De Luca (CDV Erix).

Campione italiano Classi ORC C-D Regata: Guardamago II, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo (CN Riva di Traiano).

Campione italiano Classi ORC A-B Crociera/Regata: Faster III, Grand Soleil 43 di Marcello Focosi (YC Punta Ala).

Campione italiano Classi ORC A-B Regata: Blue Sky, Swan 45 di Claudio Terrieri (YC Monfalcone).

Il marconista