Altura: Coppa Italia e Trofeo Armatore dell’Anno 2021

Napoli, Coppa Italia e Trofeo Masserotti Armatore dell’Anno, 29-31 ottobre 2021

Fantaghirò”, il Club Swan42 armato dal Presidente del Club Nautico Marina di Carrara, Carlandrea Simonelli, non ha deluso al gran finale di stagione della vela d’altura disputatosi a Napoli dal 29 al 31 ottobre 2021.

L’evento organizzato dal Circolo Canottieri Napoli in collaborazione con le locali sezioni della Lega Navale e della Sezione Velica della Marina Militare, si è articolato su tre giorni di regate per conquistare la Coppa Italia, individuale e per club, che concorreva, a conclusione della stagione, al calcolo finale per l’assegnazione del “Trofeo Masserotti Armatore dell’Anno 2021”.


Servizio TG Antenna3


Leggi tutto

Carlandrea Simonelli, a destra, con la Coppa Italia. A sinistra il Presidente UVAI Fabrizio Gagliardi

“Fantaghirò”, armato da Carlandrea Simonelli e timonato da Giacomo del Nero, si è aggiudicato la Coppa Italia Individuale over-all rispetto a tutti gli scafi in regata confermando i pronostici della vigilia che lo davano come favorito.

Inoltre, Carlandrea Simonelli ha vinto il titolo di “Armatore dell’Anno 2021” nel gruppo-B: è stato matematicamente impossibile recuperare con la tappa di Napoli il titolo assoluto assegnato a Vincenzo de Blasio che, con il suo “Scugnizza”, si è presentato sulle acque campane con 18 punti di vantaggio sull’armatore carrarese.

Carlandrea Simonelli, a destra, con il Trofeo Armatore dell’Anno

È sfumata per un soffio, invece, la Coppa Italia per Club e con essa, la possibilità prevista dal regolamento di poter scegliere la sede dell’evento per il 2022. Il J99 “Palinuro”, infatti, scafo armato da Gianluca Lamaro per la combinata a squadre con “Fantaghirò”, ha terminato solo al quinto posto. Nell’equipaggio di “Palinuro” che si è aggiudicato il “Trofeo Pippo dalla Vecchia” per l’imbarcazione con la media età equipaggio più bassa, anche il carrarese Antonio di Leo, Istruttore di Vela del Club Nautico Marina di Carrara e timoniere 49er.

L.O.S.

Antonio di Leo, terzo da sinistra, durante la cerimonia di premiazione
Il marconista